Scalogno di Romagna

Lo Scalogno di Romagna, da non confondersi con quello francese più esposto nei supermercati, è un prodotto tipico della Provincia di Ravenna. È una pianta erbacea da orto, fa famiglia con le Liliacee e si propaga per bulbo o meglio per bulbilli. In nome del piccolo bulbo dal nome altisonante di Allium ascolanicum, si sono mobilitati ricercatori universitari, si sono consultati gli antichi testi classici, si è organizzata una sagra a Riolo Terme (terzo fine settimana di luglio) e, soprattutto nel 1997, si è ottenuta la Identificazione Geografica Protetta (IGP) che ne decreta la sovrana residenza in un fazzoletto di Romagna. Contrariamente alle altre Liliacee - aglio e cipolla - lo scalogno non ha fiore e avviene pertanto lo scambio di pollini tra una pianta e l’altra e la riproduzione avviene sempre e solo per bulbo. Lo Scalogno di oggi, se analizzato, è lo stesso di 2000 anni fa.

Informazioni e ringraziamenti

In collaborazione con:
Ufficio Turismo Comune di Faenza